sabato 27 dicembre 2014

LE FACCE CONVESSE DELLA GRANDE PIRAMIDE DI CHEOPE



Nel 1940 P. Groves, un pilota dell'aviazione britannica fece una sorprendente scoperta. Mentre sorvolava la piana di Giza si accorse che l'ombra proiettata dal Sole su una faccia della grande piramide di Cheope presentava una anomalia. Nel momento in cui il sole tramontava, ed era perfettamente allineato con la facciata sud, l'ombra proiettata metteva in evidenza una depressione che divideva in due parti simmetriche la facciata. Prima di questo momento nessuno si era mai accorto che le quattro facce della piramide erano leggermente concave e che tecnicamente la grande piramide si può definire una figura ottagonale anche se osservandola senza il giusto allineamento con il Sole le concavità risulta completamente invisibili. I blocchi sono stati disposti in modo tale da creare una depressione centrale su ogni lato con una variazione di circa mezzo grado rispetto il piano ideale. Questa scoperta aggiunge un ulteriore incredibile dettaglio alle già note e straordinari caratteristiche della grande Piramide. Ma perché la piramide fu progettata e costruita con le quattro facce concave? La concavità è talmente lieve che qualsiasi funzione pratica è difficile da immaginare. Una delle poche spiegazioni plausibili è che l'inclinazione era utile per conferire una maggiore solidità alla struttura e un maggior stabilità del rivestimento che ricopriva la piramide. In ogni caso una soluzione che tradisce un'elevatissimo livello progettazione. Un cosa che trovo particolarmente strana è il fatto che sul web non sono reperibili immagini migliori di quelle che ho pubblicato nonostante si tratti di una caratteristica reale e misurabile già nota da almeno settant'anni.


fonte testo e immagini:http://www.catchpenny.org/concave.html